sabato 26 giugno 2010

Ci vorrebbe un babà....rustico!



Recitava una famosa canzone: "A me quello che mi consola, è l'addore della pummarola e se a' vita amara se fa, si addolcisce con un babà"!
Dunque, secondo la canzone, il babà ha la pregiata caratteristica di consolare da ogni tristezza e, aggiungo io, con la sua consistenza morbida, di coccolarti dopo una giornata buia.
Se poi, invece di prepararlo dolce, ne facciamo un rustico ripieno di ciò che più ci aggrada, vi assicuro che l'effetto "resuscita morti" è assicurato!
Questa volta l'ho preparato per la mamma del mio fidanzato, in occasione del suo onomastico, pare che sia stato mooooooolto gradito :)
Vi lascio la ricetta, buona domenica!

Babà rustico

Ingredienti

Per la base

500g di farina 00
2 cubetti di lievito di birra
un bicchiere di olio extra vergine di oliva
4 uova
un cucchiaio di zucchero
sale
un pò di latte intero

Per il ripieno

200g di fontina
200g di mozzarella fior di latte
100g di salame
100g di mortadella

Preparazione

Disponete la farina, a fontana, in una terrina e mettetevi al centro l'olio, lo zucchero ed il lievito sciolto in un pò di latte tiepido; cominciate ad impastare (potete utilizzare le fruste per l'impasto). Aggiungete il sale e continuate a mescolare, fino ad ottenere una pasta abbastanza dura; unite le uova una alla volta, avendo cura di aggiungere la successiva soltanto quando la precedente è stata completamente assorbita dall'impasto.
Infine, aggiungete gli affettati ed i formaggi tagliati a pezzetti ed amalgamate con le mani.
Di solito io utilizzo soltanto la mozzarella, sostituendo anche la dose di fontina, perchè, in tal modo, il babà viene apprezzato anche da chi non mangia i formaggi. Inoltre, l'impasto si presta bene anche ad altri ripieni, come i fiori di zucca: provateci, perchè in questo periodo sono proprio adatti.
Riempite, con il composto, una teglia rotonda con il buco al centro, precedentemente imburrata ed infarinata, e lasciate lievitare fino a che non ha raggiunto il bordo. Infornate a 180°, in forno preriscaldato per circa 50 minuti. Lasciate intiepidire e sformate il babà capovolgendolo, in modo che la parte inferiore diventi quella superiore. Buon appetito!



6 commenti:

dolci a ...gogo!!! ha detto...

nicol a me da buona napoletana il babà piace sia rustico che dolce e questo mmmmmmmmmm.... possibile che alle 10 mi fa gia venir voglia di mangiarne una metà!!!!lo trovo perfetto,un bacione imma

Nanny ha detto...

Gustosa e stuzzicante versione salata,fantastica!!

Simo ha detto...

Che buono dev'essere...e che bello addolcirsi la vita con una coccola così!
Buon fine settimana

Daniela Cocelli ha detto...

hum deu fome hihi bjks

( parentesiculinaria ) ha detto...

Babà rustico?? Ignorante che sono... e chi lo conosceva! Posso solo immaginare allora la morbidezza dell'impasto. Non ci riesco molto bene, però... urgerebbe fettina!!

Tiziana ha detto...

Ciao e buona domenica ^.^
Non metto in dubbio che sarà divino, ma la cosa che mi colpisce di più è la bellezza di questo piatto: presentazione da oscar, complimenti.
Lo farò in gran segreto, come magica sorpresa, per il mio partenopeo.

Baci e alla prossima,

Posta un commento