domenica 20 aprile 2014

Lunedì dell'angelo e gite fuori porta

Buona Pasqua a tutti!
Spero che questo giorno abbia portato nei vostri cuori lo spiraglio di speranza e di serenità che cercate!
La mia è stata una Pasqua in famiglia, come per me è bello che sia, con le solite tradizioni che, però, non diventano mai scontate: la pastina con l'agnello, la favolosa pastiera di mamma, la riunione dalla nonna per gli auguri. La vita ci regala tanti doni che spesso il tempo ci porta via in fretta e se si potesse fermarsi e riflettere su ciò che abbiamo prima di non possederlo più tutto risulterebbe dilatato nella sua bellezza. Purtroppo troppo spesso, invano, cerchiamo la felicità altrove, anche quando è accanto a noi nelle piccole cose. Il Signore viene oggi a risorgere nei nostri cuori anche per ricordarci questo ed io spero che il messaggio giunga forte e chiaro per ciascuno di noi.
Veniamo al lato mangereccio della festa: dopo le abbuffate di oggi c'è chi si fermerà a pensare ai "danni" fatti, ma la maggior parte di noi sta già pensando a cosa preparare per la gita fuori porta di domani; io vorrei darvi un'utile idea.
Sempre dalla rivista Alica e sempre già largamente approvata, vi propongo questa corona di zucchine che mi è sembrata coreografica e, allo stesso tempo, molto buona, la trovate nel numero di Alice di Aprile alla pag.20.
Per necessità vegetariane io ho omesso lo speck e sostituito lo strutto con il burro, è davvero una ricetta versatile e delicata
.
Corona di rose alla ricotta con zucchine, speck e provola.
 
Ingredienti
 
80g di speck
3 zucchine
100g di provola
olio extravergine
sale e pepe
 
Per l'impasto
 
300g di farina 0
100g di manitoba
200g di ricotta
10g di sale
10g di lievito di birra
70g di strutto

Preparazione
 
Sciogliere il lievito in 100g di acqua e far riposare per dieci minuti; in una ciotola raccogliere le farine, la ricotta, il lievito e impastare. Unire lo strutto, il sale e lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo e sodo, aggiungendo un altro po' d'acqua se necessario.
Formare una palla, coprirla con la pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume iniziale; riprendere l'impasto, lavorandolo per qualche minuto e poi farlo riposare per un altro quarto d'ora.
Lavare le zucchine, tagliarle a julienne e saltarle in padella con un filo d'olio, regolando di sale e pepe. Stendere l'impasto con un matterello fino ad ottenere un rettangolo abbastanza sottile, disporvi sopra lo speck, le zucchine e la provola tagliata a cubetti; arrotolare l'impasto e con un coltello ricavare tante rondelle. Disporre queste ultime sulla placca del forno rivestita con carta oleata in maniera circolare, una di fianco all'altra formando una corona. Coprire con un canovaccio e lasciar lievitare nuovamente. Spennellare con acqua e infornare a 200° per i primi dieci minuti, poi abbassare a 180° e cuocere per altri 30 minuti. Far raffreddare prima di servire.
Va mangiata staccando una rondella alla volta, operazione che può essere fatta anche prima, ottenendo dei rustici facilmente trasportabili e belli da vedere.

2 commenti:

Posta un commento