martedì 8 marzo 2011

Dolcezze di Carnevale


E' giunto, anche per me, il tempo di augurarvi buon Carnevale e, alle signore, buona festa della donna.
Lo faccio a fine giornata, dopo tante ore trascorse in cucina per preparare il pranzo e godere della buona tavola, in compagnia della famiglia, ma spero che valga lo stesso.
Inutile dilungarsi sul menu, da noi, praticamente scontato, lasagne che non ho fatto in tempo a fotografare e agnello al forno con le patate, anche se, ciò che rappresenta realmente la tradizione della mia zona è il dolce che vi propongo. La ricetta è stata protagonista dello swap di Pan di Panna, l'anno scorso; infatti, alla mia compagna di avventure, l'ho inviato come ricetta da riprodurre.
Non voglio ripetermi, ma credo che valga la pena postarlo come ricetta del mio blog, visto che, a casa mia, si prepara da sempre.
Mi piacerebbe che lo provaste e mi deste la vostra opinione. A presto, baci.

Migliaccio di casa mia

Ingredienti


1 kg di ricotta vaccina
400-500 g di zucchero semolato (varia secondo i gusti)
1l di latte intero
10 uova
150g di semola di grano duro
la buccia di un limone non trattato
liquore strega q.b.
2 buste di vanillina
200g di burro
1 pizzico di sale
canditi facoltativi (solitamente io li ometto)


Preparazione


Intiepidire il latte con il burro, la vanillina, un pizzico di sale e la buccia di limone tagliata in un'unica spirale. Una volta che il latte si sarà riscaldato, aggiungere la semola e cuocere il composto per circa venti minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Far raffreddare ed eliminare la scorza di limone. In una terrina mescolare la ricotta setacciata, le uova, lo zucchero, il composto di semola e il liquore strega (due tappi grandi). Il segreto della buona riuscita di questo dolce è l'assaggio: infatti, la dose di zucchero varia secondo i gusti, questa volta, ho ritenuto opportuno metterne 550 g perchè il sapore deve essere dolce, senza naturalmente disgustare. Imburrare una teglia rotonda e riempirla fino alla metà, per evitare la  fuoriuscita del composto durante la cottura. Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° gradi per circa un'ora, fino a raggiungere una media doratura. Spegnere il forno, aprirlo per un terzo e lasciare asciugare il dolce per circa 10 minuti. Servire freddo.



7 commenti:

Marcella ha detto...

Wuau! Finalmente! Sei l'unica fino ad esso che ha pubblicato il migliaccio! A casa mia è un must di Carnevale...un piccolo assaggio per pregustare la pastiera che verrà! COmplimenti!
Marcella

Erica ha detto...

non conoscevo questa ricetta!
e soprattutto non sapevo che fosse di carnevale! c'è sempre da imparare e mi salvo la ricetta! ^_^
tantissimi auguri anche te ^_^

Patrizia ha detto...

Mai provato...da l'idea di essere particolarmente buono!!! Tanti auguri pure a te anche se con un pò di ritardo...baci

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, mquesto tortino di uova e ricotta è una vera delizia: morbido, dal gusto leggero e perfetto per ogno occasione, dalla merenda al dopocena.
Semplice e buonisimo allo stesso tempo.
baci baci

La cucina di Irina ha detto...

Ciao, piacere di conoscerti, complimenti per il tuo blog. Mi iscrivo come tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice! Un abbraccio, e aspetto le ricette. . .

Irina

Nicol ha detto...

Grazie a tutte! Bacioni =)

1nessuno100mila ha detto...

Complimenti per il blog, e anche per le ricette, poi grazie alle foto he posti sembra proprio di starci dentro XD buoooone!!!

Posta un commento