martedì 21 settembre 2010

Semplicemente…pizza!

L’autunno è alle porte e, con la sua venuta, ritorna la voglia di accendere il forno e tuffarsi in qualche nuova, calda avventura.
Già da una settimana, avevo previsto di preparare la pizza, poi, per vari imprevisti, non ci sono riuscita; così, dopo aver concordato con mio fratello la serata giusta, ieri pomeriggio mi sono messa al lavoro ed il risultato è stato davvero soddisfacente.
Ho apportato qualche variazione alla pasta da pizza classica (mettendo insieme varie ricette) perché, non avendo il forno a legna, la consistenza dopo la cottura risultava sempre biscottata; con queste modifiche ho raggiunto il risultato desiderato e vi confesso che ne ho mangiato un pezzo avanzato stamattina con grande golosità, perché è rimasta morbidissima.
La dose che ho utilizzato è il doppio di quella riportata; sono venute due teglie rettangolari (credo, all’incirca, una di 60 cm e una di 70 cm), la più grande l’ho condita come una margherita normale, l’altra, come potete vedere dalla foto, con i pomodorini freschi.
Sono davvero contenta del risultato ottenuto: la rifarò presto, magari provando qualche condimento particolare. Baci!



Pizza con pomodorini

 
Ingredienti

Per la pasta da pizza

500g di farina 00
Una grossa patata
Due cucchiai di olio extravergine di oliva
Un cucchiaio di zucchero
Sale q.b.
Un cubetto di lievito di birra
Acqua di cottura della patata

 
Per il condimento

 
Una ventina di pomodorini datterini
Olio extravergine di oliva
Sale
Origano


Preparazione

Sulla spianatoia di legno, disporre la farina a fontana ed amalgamarla con il sale e lo zucchero; unire la patata lessata e schiacciata con lo schiacciapatate, l’olio, il lievito sciolto con un po’ di acqua di cottura (io l’ho stemperata con acqua fredda per rendere il liquido tiepido) ed impastare energicamente, aggiungendo altra acqua, un po’ alla volta, fino ad ottenere una pasta liscia e soda. Lasciar lievitare per almeno un’ora e mezza, poi stendere la pasta in una teglia oliata, ricoprirla con i pomodorini tagliati a spicchi e conditi con olio e sale. Ultimare il condimento con un filo di olio e abbondante origano e far lievitare per un’altra mezz’ora. Infornare a 250°, in forno statico preriscaldato, per circa 30 minuti.

E’ importante che il forno sia veramente caldo. Per la versione margherita classica, ho fatto soffriggere in una padella due spicchi di aglio con l’olio, poi ho aggiunto della polpa di pomodoro, l’ho fatta cuocere bene ed ho aggiunto, alla fine, sale ed origano (o basilico, se volete). Ho ricoperto la pasta con questo condimento e, dopo averla fatta riposare, l’ho infornata, dopo dieci minuti, ho aggiunto la mozzarella tagliata a cubetti ed ho ultimato la cottura. Buon appetito!



7 commenti:

flavio ha detto...

Pizza pizza pizza , sempre attuale e sempre buonissima, ciao.

Fiordiciliegio ha detto...

Che buona...e questa lo sembra davvero!!!

Simo ha detto...

mmmmmmm...come resistervi??!

( parentesiculinaria ) ha detto...

E' bella come piace a me... croccante fuori e morbida dentro. Eh sì... il trucco della patata mi piace assai!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

pizza pizza pizza....se potessi vivrei di solo quella del resto da napoletana doc nn potrebbe essere altrimenti e la tua fa venire una volgia!!!!bacioni imma

Ago ha detto...

Nicol questa pizza mi ha fatto venire fame...è bellissima!!! :-D

stefania ha detto...

E' un quadretto di pizza molto bello !

Posta un commento