sabato 16 gennaio 2010

Ricicli, regali e...golosità!


Buon Sabato lettori! Avrei voluto sonnecchiare un pò di più, ma non mi è stato possibile, così, dopo una settimana alquanto stressante e stancante, sono riuscita finalmente a sedermi al PC per qualcosa di piacevole come l'aggiornamento del blog.
Questa ricettina la sto conservando da una settimana e viene fuori dalla miscela dei tre elementi del titolo:

1) Ricicli: Natale, ha lasciato, a casa mia, tanti dolci intatti, ma anche resti di un delizioso presepe di cioccolato, quindi ho pensato di utilizzarne le scaglie avanzate per rendere più buona l'idea che iniziava a frullarmi in testa;
2) Regali: la mia sorellina, conoscendo e condividendo con me la passione per la buona cucina e soddisfacendo un mio desiderio, mi ha regalato un rotolo di pasta frolla al cacao dell'adorato Signor Giovanni R. (insieme ai suoi ravioli dolci in edizione limitata che presto proverò =) );
3) Golosità:  montando, frullando e miscelando ingredienti golosi, cos'altro poteva venir fuori?

Ciò che sono riuscita a ricavare è una crostata al mascarpone della quale mi è già stata richiesta la ricetta e che si presta a semplici modifiche dell'ultim'ora (ho già in mente un'altra combinazione di ingredienti).
Vi abbraccio e vi lascio alla ricetta: a presto!

Crostata al mascarpone

Ingredienti:

un rotolo di pasta frolla al cacao
500g di mascarpone
2 uova intere
100g di zucchero
il succo e la buccia grattugiata di un limone non trattato
scaglie di cioccolato q.b.

Preparazione

Stendere il rotolo di pasta frolla in uno strato sottile, ricoprire con esso il fondo ed i bordi di una teglia da crostata e bucherellare la pasta con i rebbi di una forchetta.
Intanto, in una terrina, montare a neve ferma gli albumi e, da parte, il mascarpone con i tuorli, lo zucchero ed il limone (succo e buccia).
Aggiungere le scaglie di cioccolato mescolando delicatamente ed, infine, gli albumi montati a neve.
Riempire il guscio di frolla con il composto al mascarpone e rifinire i bordi della crostata; infornare in forno preriscaldato a 180°, per circa 45 minuti. Far raffreddare completamente prima di servire, in modo che il ripieno si rapprenda bene.
Note: il contrasto limone-cioccolato è molto particolare, quindi è importante non utilizzare troppo limone per non disturbare il gusto. Ritengo, inoltre, che al posto degli agrumi, per i golosoni, si potrebbe anche utilizzare un pò di liquore, come il rhum o il brandy. Provate e fatemi sapere!

5 commenti:

Susina "strega del tè" ha detto...

stupefacente mix di ingredienti .. brava, mi piace molto anche dall'aspetto!! ^^

piera ha detto...

Ciao, sono stata un po' assente nell'ultimo periodo, ma ora riprendo in mano il mio blog e torno con il pdf della mia raccolta "con un chicco di riso, alla quale hai partecipato anche tu...baci a presto

CRISTINA ha detto...

Ciao Nicol! Complimenti per il tuo blog: ricette golosissime e foto favolose !!! Tornerò senz'altro a trovarti. Ti avviso però di una cosa: nella descrizione del blog, sotto il titolo a sinistra, dovresti verificare meglio i termini inglesi (stich and bitch) ... il primo penso sia STITCH/cucito, ma il secondo ... ATTENTA, è una parolaccia !!! CIAO !!! ;->

Nicol ha detto...

#Per Susina:grazie,un grande abbraccio!
#Per Piera:ho appena scaricato la tua raccolta, grazie!
#Per Cristina:grazie per la tua attenzione,in effetti,il primo è stato un errore di battitura, ma il secondo, ti assicuro, non è una parolaccia(almeno non solo), ma un termine comunemente utilizzato, per denotare le chiacchiere, i pettegolezzi fatti mentre si sferruzza. Baci!

MISSBUIO ha detto...

Sei geniale!
E' una ricetta bellissima, anche perchè molto intelligente, come te!
Mi chiedo: il sig. G. Rana verrà mai a bussare alla nostra porta?!
Ora, hai qualche possibilità in più!

Posta un commento