mercoledì 19 marzo 2014

La festa del papà

Buon pomeriggio a tutti: un pò in ritardo rispetto alla tabella di marcia della settimana, comincio a scrivere il mio post in occasione, tra l'altro, di una festa particolare, quella di San Giuseppe, associata ormai a quella del papà.
Quanto sono importanti i papà? A dispetto di quanto loro stessi, a volte, pensino rivestono un ruolo fondamentale nella vita dei figli e non soltanto per il loro senso del dovere o per l'affanno nel cercare di garantire un buon tenore di vita alla famiglia, ma soprattutto perchè il loro affetto, il loro esempio è,per i bambini un rifugio e una protezione che li rende più sereni.
Questo è il secondo anno che, insieme a mio marito, festeggiamo la festa del papà; a dire il vero è il terzo,considerando anche quando Anna era nella pancia e il modo più bello che abbiamo trovato per vivere questa festa è andare a messa tutti e tre e ricevere la benedizione per i papà.
Mio marito è un papà presente e amorevole, assiste Anna nelle cose quotidiane e cerca di darle buoni insegnamenti, per questo sono davvero fiera di festeggiarlo.
In tema con la ricorrenza e d'accordo con i gusti di Pietro, ho preparato anche quest'anno le zeppole.
Ho provato la ricetta di Luca Montersino e, naturalmente, ve la consiglio, perchè è davvero ottima.
Vi riporto le dosi originali e  tra parentesi le mie, pari ad un terzo di quelle dello chef, con le quali ho ricavato circa una trentina di zeppole. Spero le proviate al più presto.



Zeppole di San Giuseppe al forno

Ingredienti

Per le zeppole

1080 g di uova (360g)
735 g di acqua (245g)
665 g di burro (220g)
105 g di latte intero (35g)
700 g di farina 00 (230g)
un pizzico di sale

Per la farcitura

crema pasticciera
amarene sciroppate



Preparazione

Mettere l’acqua fredda con il burro a pezzetti ed il sale in una pentola e lasciare sciogliere il burro a fiamma bassa; dopo che il burro si è sciolto alzare la fiamma e portare ad ebollizione. A quel punto togliere un attimo dal fuoco e versare tutta la farina in un solo colpo, mescolando velocemente con un cucchiaio di legno. Rimettere sul fuoco e continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo che si stacca perfettamente dalle pareti della pentola.
Trasferire l’impasto in una planetaria o in una terrina ed aggiungere il latte e le uova, una alla volta, fino ad incorporarle tutte ottenendo una crema liscia.
Sulla placca del forno ricoperta di carta oleata, con un sac a poche con beccuccio a stella formare le zeppole facendo un paio di giri per ciascuna. Cuocere in forno preriscaldato a 220° per circa dieci minuti e poi a circa 180° per altri dieci. Spegnere il forno,aprirlo un pò e lasciare raffreddare le zeppole all'interno.
Una volta raffreddate, farcire le zeppole con crema pasticciera e un'amarena per ogni zeppola. Io ho utilizzato quelle del giardino che mamma conserva sotto spirito.

2 commenti:

Zonzo Lando ha detto...

Beh, sono una meraviglia! :-)

Nicol ha detto...

Grazie!

Posta un commento